Elicottero Aeronautica soccorre uomo precipitato in un dirupo

(Sesto Potere) – Cervia – 14 gennaio 2019 – Un elicottero dell’ Aeronautica miliare ha soccorso un uomo precipitato in un dirupo. Il recupero è stato effettuato grazie ai visori notturni ed il verricello di un elicottero HH-139 della base aerea di Cervia

elicottero soccorso cervia

Una missione particolare per un elicottero del 15° Stormo nella notte dell’Epifania. Un uomo, precipitato in un dirupo dell’Appennino Parmense e rimasto gravemente ferito, è stato soccorso da un HH 139 dell’83° Gruppo della base aerea di Cervia.

L’ordine di decollo è giunto dal Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico (Ferrara) . L’uomo, un cacciatore di cinquantanove anni, si trovava sulla vetta del Monte Barigazzo quando, al termine di una battuta di caccia, ha perso l’equilibrio cadendo sul versante orientale della montagna. Il buio e le condizioni ambientali impervie hanno reso necessaria l’attivazione dell’elicottero dell’Aeronautica Militare che, grazie ai visori notturni e all’uso del verricello, ha permesso il trasporto dell’infortunato fino al campo sportivo di Varsi, dove nel frattempo era sopraggiunto da Brescia un elicottero sanitario. Le operazioni si svolte in collaborazione con il personale del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS), prontamente giunto sul posto.  L’equipaggio è così riuscito a recuperare l’uomo e consegnarlo poco tempo dopo alle cure del 118.

Il 15° Stormo dell’Aeronautica Militare garantisce il servizio di ricerca e soccorso (Search and Rescue SAR) tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24 e  dipende dal Comando Squadra Aerea per tramite del Comando Forze di Supporto e Speciali.

soccorso cervia 2

Garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, nonché concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi, l’attività di antincendio boschivo nonché le missioni Slow Mover Interception (SMI) in occasione di grandi eventi.

Il livello addestrativo degli equipaggi, le caratteristiche delle macchine in dotazione nonché l’impiego di apparecchiature e tecniche speciali, quali l’utilizzo di visori notturni, consentono all’Aeronautica Militare di gestire con successo le situazioni di emergenza più complesse grazie, ad esempio, alla capacità d’impiego notturno e in condizioni meteo marginali.

Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato oltre 7200 persone in pericolo di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *