Porto di Ponente di Cesenatico: 437.000 € dal bando di Flag Costa dell’Emilia Romagna

(Sesto Potere) – Cesenatico – 9 gennaio 2019 – Lo scorso mese di luglio la Giunta comunale di Cesenatico aveva approvato il progetto esecutivo per la partecipazione al bando promosso dal FLAG Costa dell’Emilia Romagna di cui all’azione 1.b “Interventi di qualificazione luoghi di imbarco e sbarco”, con un progetto di completamento della strategia relativa alla riqualificazione della parte produttiva del porto sull’asta di Ponente.

sindaco cesenatico

L’intervento di qualificazione impiantistica d’area portuale prevedeva un adeguamento sostenibile delle infrastrutture nell’area mercatale e nei luoghi di imbarco e sbarco dal piccolo squero al mercato ittico; in particolare l’intervento, in linea con l’Atto di Indirizzo e di programmazione per interventi nell’area portuale di Cesenatico, approvato dal Consiglio comunale nella seduta del 10.11.2016, e contenente le linee guida da seguire in funzione della finalità di miglioramento e ammodernamento dell’area portuale e delle attività ittiche di interesse, si inseriva nel quadro strategico sulla riqualificazione di tutto il porto che ha già visto finanziato il progetto del FEAMP da 1.134.000,00 € per ammodernamento e innalzamento delle banchine.

Nel caso specifico, l’area di interesse limitrofa a quella del cantiere FEAMP già in corso, prevedeva la realizzazione dei sottoservizi quali acque bianche e nere e vasche di prima pioggia, il rifacimento della pavimentazione delle strade interessate e un innovativo sistema di videosorveglianza finalizzato a garantire la sicurezza del luogo attraverso la regolamentazione degli accessi mediante sbarre automatiche.

Per migliorare l’attuale regolamentazione dei flussi occorre, infatti, garantire la corretta fruizione e sicurezza delle operazioni di imbarco e sbarco e far sì che solo gli operatori autorizzati possano accedere al porto nei momenti a loro dedicati; verrà inoltre implementata la segnaletica verticale ed orizzontale.
Il progetto di qualificazione impiantistica candidato al bando dalla Giunta prevedeva una spesa complessiva di 650.000,00 € per i quali si richiedeva il cofinanziamento con la partecipazione al bando.

Nei giorni scorsi a seguito di comunicazione della Regione Emilia-Romagna, Delta 2000 in qualità di capofila dell’ATS (Associazione Temporanea di Scopo) Flag Costa dell’Emilia-Romagna ha notificato al Comune di Cesenatico l’assegnazione di 437.115,69 € per il cofinanziamento dell’ulteriore intervento di riqualificazione e ammodernamento dell’area produttiva del porto di Cesenatico. La restante somma pari a circa 200.000,00 € è già inserita nel bilancio di previsione 2018-2020 del Comune di Cesenatico.

“Un altro importantissimo tassello per proseguire nella strategia di riqualificazione del porto di Cesenatico – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Valentina Montalti – c’è l’esigenza di puntare sulla qualificazione impiantistica dell’area mercatale, con particolare riguardo alla sicurezza dell’intera zona a mezzo di un sistema di regolamentazione degli accessi, un moderno sistema di videosorveglianza, nonché un’efficiente rete di raccolta delle acque.
Questa seconda progettualità – prosegue l’assessore Montalti – rappresenta una necessità nata dallo studio di fattibilità che il gruppo di lavoro del FEAMP aveva evidenziato a completamento della strategia di riqualificazione. Ci tengo quindi a ringraziare tutti coloro che hanno lavorato al progetto, dal Consigliere con delega Mario Drudi ai Tecnici comunali Ing. Luigi Tonini, Arch. Roberta Grassi e Ing. Barbara Zignani e il progettista esterno incaricato, Ing. Vito Aliquò”.

“Con questo ulteriore finanziamento europeo – commenta il Sindaco Matteo Gozzoli – andiamo a completare la riqualificazione e l’ammodernamento dell’area produttiva del nostro porto attraverso interventi complementari agli interventi strutturali in corso di realizzazione grazie al contributo del FEAMP. Si consolida la nostra strategia di rilancio dell’area produttiva del nostro porto, come vero e proprio motore economico e non solo. Risanare e migliorare l’area di lavoro, sbarco e prima lavorazione di uno dei porti pescherecci più importanti della Regione ha diverse ricadute, non solo l’economia e il lavoro che sono fondamentali ma che un miglioramento ambientale e d’immagine utile per la nostra vocazione turistica. Nel ringraziare tutti i componenti del gruppo di lavoro, i tecnici di Delta 2000 per l’impegno e la velocità con cui stanno lavorando per portare a compimento il progetto  – conclude il Sindaco Matteo Gozzoli – vorrei ricordare che in un biennio dai bandi FEAMP e FLAGl’amministrazione ha ottenuto oltre 1.160.000,00 € cofinanzianti con circa 600.000 € di risorse comunali. A questi numeri che da soli descrivono la nostra strategia sull’area portuale, va aggiunto un milione di euro per il dragaggio del porto, un altro intervento indispensabile per garantire la funzionalità del porto e per migliorarne la qualità ambientale. In un biennio insomma per il porto è stato predisposto un pacchetto di oltre 2.700.000,00 € in linea con le nostre linee programmatiche e con l’obiettivo fondamentale di rilanciare un polo produttivo che tiene insieme marineria, mercato ittico all’ingresso, numerosi magazzini ittici e imprese collegate con numerosi lavoratori impiegati e con un indotto importante per la nostra comunità.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *