Capodanno 2019: incidenti in calo

(Sesto Potere) – Roma – 2 gennaio 2019 – Il ministero dell’Interno, con un una nota pubblicata on line nel proprio sito istituzionale,  conferma per il Capodanno 2019 un andamento positivo dei dati relativi agli incidenti causati dall’uso improprio dei prodotti pirotecnici in tutta Italia. E per il sesto anno consecutivo, nel bilancio di fine anno non sono stati registrati decessi.

grafico incidenti Capodanno

La Polizia di Stato ha diffuso in dettaglio i dati raccolti, in tabelle e grafici riepilogativi, che evidenziano gli scostamenti rispetto agli anni precedenti.

no ai botti

In aumento gli arresti: 45 rispetto ai 30 dello scorso anno. In diminuzione il numero dei denunciati: 200 rispetto ai 242. In lieve aumento il numero totale dei feriti: dai 212 dello scorso anno, si arriva ai 216 feriti di cui 44 ricoverati; tra questi:i feriti lievi, con prognosi inferiore a 40 giorni, sono 203 come lo scorso anno.

E sale anche il numero dei feriti gravi, dai 9 del 2018 ai 13 di quest’anno.  Complessivamente, da nord a sud, i minori che hanno riportato lesioni sono 41, comunque in calo rispetto ai 50 registrati lo scorso anno.

Le attività di controllo, svolte dalle forze di Polizia durante tutto il mese di dicembre in tutta Italia, si sono concentrate presso fabbriche, depositi ed esercizi commerciali autorizzati alla vendita.

L’attività info-investigativa – si legge ancora nella nota del Ministero dell’Interno – ha evitato l’illecita immissione in commercio di grandi quantitativi di prodotti pirotecnici illegalmente detenuti che sono stati sequestrati.