Vacanze a Rimini, la Polizia municipale presenta la guida pratica 2018 per i turisti

(Sesto Potere) – Rimini – 7 dicembre 2017 – È stata presentata  in Municipio la guida: “Rimini, istruzioni per l’uso”: un piccolo ma prezioso strumento pratico, a disposizione dei turisti a partire dalla primavera del 2018, per orientarsi al meglio nella capitale italiana del turismo estivo. Quasi trenta pagine di consigli utili per affrontare la vacanza in modo consapevole e sentirsi “a casa” in una vera e propria metropoli estiva, ricca di offerte ma anche di soluzioni pratiche alle esigenze più disparate.

vacanze_sicure_rimini

Con Rimini, istruzioni per l’uso il Comune di Rimini intende informare i turisti in modo chiaro e veloce, aiutandoli a risolvere dubbi e gestire eventuali imprevisti. Come in ogni guida che si rispetti, si parte con una serie di informazioni dettagliate su come arrivare e come muoversi in città.

La guida elenca i modi più semplici per raggiungere i principali punti d’interesse, evitando al turista di aggirarsi sperduto ma anche di congestionare il traffico usando l’automobile in aree perfettamente servite dai trasporti pubblici o attraversate da suggestivi percorsi ciclo-pedonali. Se poi il turista preferisce restare al volante, la guida risponde agli incubi di ogni guidatore con informazioni concrete sull’assistenza stradale. Cosa fare in caso d’incidente? E come recuperare un veicolo rimosso o ritrovato dalla polizia municipale? Tutti inconvenienti che possono rovinare una vacanza.

Una sezione a sé, essenziale in una città balneare, illustra le soluzioni più indicate per chi ama la vita in spiaggia: stabilimenti balneari e spiagge libere, servizi per i turisti con mobilità ridotta o con problemi di autismo, aree attrezzate per gli amici a quattro zampe.

Non mancano dritte per orientarsi lungo il litorale, evitando di confondere Rivabella e Bellariva, il bagno 20 di Viserba e il bagno 20 di Marina Centro, ma il clou della sezione è rappresentato dai consigli per vivere la spiaggia in sicurezza: regole di accesso agli stabilimenti, codici delle bandiere, indicazioni sul servizio di salvataggio e sul servizio Publiphono, utile per ritrovare bambini che si sono smarriti in spiaggia.

Non mancano poi i consigli anti-truffa, per mettere in guardia i turisti da trappole più o meno antiche: giochi di strada come il gioco delle tre carte o delle tre campanelle, massaggi senza licenza, vendita di capi contraffatti. Sono inoltre elencate le ordinanze comunali emesse per contrastare fenomeni come l’eccessivo consumo di alcol, la prostituzione di strada, l’inquinamento acustico notturno. Ampio spazio viene infine dedicato alla gestione delle emergenze, siano esse legate alla sicurezza o ai problemi di salute: indirizzi, numeri di telefono, orari e indicazioni pratiche aiutano il turista a trovare risposte veloci agli inconvenienti più comuni.

Federico Ruffo,

La guida Rimini, istruzioni per l’uso è una delle iniziative del progetto “Rimini for Tourism & Security”, creato per promuovere un sistema integrato di governance della sicurezza urbana. Ideato dalla Direzione della Polizia municipale di Rimini, il progetto è realizzato in collaborazione con l’Associazione DIG e con l’Osservatorio sulla criminalità organizzata e per la diffusione di una cultura della legalità della Provincia di Rimini.

Ultimo appuntamento riminese del progetto, poi, sarà quello di oggi, giovedì 7 dicembre, con “Rimini vs hatespeech” che tra i suoi obiettivi ha quello non solo una tavola rotonda per analizzare l’incitamento all’odio che infesta la società e il web ma anche individuare metodi di contrasto. A confrontarsi saranno Giovanni Ziccardi, Professore di Informatica Giuridica,  MarinaPirazzi, esperta in inclusione sociale e contrasto alle discriminazioni e Federico Ruffo, giornalista e conduttore di Rai Tre. Porteranno il loro contributo alla discussione anche il Vicesindaco Gloria Lisi, il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Rimini Giovanna Ollà e il presidente dell’associazione Giovani Avvocati di Rimini Christian Guidi.

L’incontro “Rimini vs hatespeech” si terrà con inizio alle ore 21 nella Cineteca comunale di via Gambalunga (anziché nella sala del Giudizio del Museo della Città come precedentemente programmato).

Related News

Comments are closed