UniBo: borse di studio intitolate a docenti allontanati per le leggi razziali

(Sesto Potere) – Bologna – 17 ottobre 2018 – Parere favorevole del Senato Accademico dell’Alma Mater alla partecipazione dell’Ateneo al progetto Justice-ER – coordinato a livello regionale dalla professoressa Unibo Daniela Piana – che prevede l’erogazione di borse di studio di ricerca post laurea per studiare e realizzare nuovi modelli organizzativi presso le Corti di Appello e le Procure Generali della Regione. 

segreteria unibo

segreteria unibo

Il Senato Accademico dell’ UniBo ha deciso, inoltre, di intitolare le borse alla memoria dei docenti allontanati dall’Università di Bologna in seguito all’emanazione delle leggi razziali.

Un’iniziativa nata grazie alla convenzione sottoscritta dalla Fondazione CRUI per le Università Italiane e la Regione Emilia-Romagna che ha regolamentato l’esecuzione del Progetto Justice-ER: un finanziamento regionale per 82 borse di ricerca con l’obiettivo di proporre soluzioni innovative presso gli Uffici Giudiziari regionali, costruire

leggi razziali

conoscenze e allo stesso tempo apprendere dagli uffici per il miglioramento della giustizia e la nascita di competenze nuove.

Un progetto che guarda lontano e che parte dall’esigenza di una legalità declinata in termini di regole del gioco comuni e di valori condivisi, per fare sì che la Regione Emilia-Romagna, il suo tessuto istituzionale e gli studenti delle università, siano origine e volano di una giustizia più rispondente ai bisogni sociali.

Saperi per una legalità condivisa: il filo conduttore dell’iniziativa che partirà con i primi bandi nel corso dei primi di novembre e che l’Ateneo ha deciso di intitolare alla memoria dei docenti allontanati dall’Università di Bologna in seguito all’emanazione delle leggi razziali.

Related News

Comments are closed