Treni, 27 mila controlli straordinari antievasione in Emilia Romagna

(Sesto Potere) – Bologna, 15 luglio 2018 – S’è chiusa sabato una settimana di controlli intensificati dei biglietti sui treni regionali di Trenitalia in Emilia Romagna, con particolare attenzione ai collegamenti per e dalla Riviera Romagnola. 

Ben ventuno agenti – provenienti anche da altre regioni e divisi in tre squadre – si sono aggiunti ai colleghi dell’Emilia Romagna già impegnati a contrastare il fenomeno dell’evasione, che comporta una diminuzione di risorse destinate al servizio ferroviario regionale

L’attività – già avviata con successo negli scorsi mesi – prevede infatti il coinvolgimento di un pool nazionale di agenti Trenitalia che ogni settimana opera in una diversa realtà regionale, in affiancamento a un pool locale che resta invece sempre attivo nel proprio territorio.

Ogni squadra è formata da sette agenti, specificamente professionalizzati, che si muoveranno insieme in stazione e a bordo treno e verificheranno il possesso e la regolarità del biglietto o dell’abbonamento.

La contemporanea presenza di più agenti renderà più veloci ed efficaci i controlli e servirà da deterrente per le eventuali reazioni aggressive.

controllore_trenitalia

Sono stati quasi 27 mila i controlli straordinari effettuati nell’ultima campagna antievasione in Emilia Romagna – svolta con modalità analoghe alla fine di maggio, in particolare sulle linee da e per Piacenza, Ferrara e sulla Modena – Mantova. Nel corso dei controlli oltre 630 passeggeri sono stati regolarizzati e quasi 2miila 300 allontanati perché provvisti di biglietto.

Trenitalia ricorda che  grazie alle  risorse ottenute con i pagamenti del biglietto e dell’abbonamento, nonché delle Regioni, cui compete l’onere di finanziare il trasporto ferroviario  è possibile investire di più nel miglioramento del servizio. Infatti, anche con questo recupero di risorse sarà possibile proseguire il percorso di ammodernamento e potenziamento della flotta regionale già avviato da Trenitalia.

Related News

Comments are closed