bus tper in piazza maggiore

Trasporto pubblico locale, tagli del Governo da 16,3 milioni nel 2017, dibattito in Regione

(Sesto Potere) – Bologna – 14 luglio 2017 – Parere favorevole in commissione Territorio, ambiente e mobilità, presieduta da Manuela Rontini, in sede consultiva, alla manovra di assestamento al Bilancio di previsione 2017-2019 della Regione. Hanno votato a favore Pd e Misto-Mdp, contraria la Ln, astenuto il M5s.

 Bologna

Bologna

In relazione alle materie di competenza della commissione, – ha spiegato il relatore di maggioranza Giuseppe Boschini (Pd) , relatore di minoranza è Stefano Bargi (Ln) – l’assestamento prevede, per il 2017, risorse finanziarie in aumento così suddivise: 3,7 milioni per la manutenzione straordinaria delle strade provinciali; 7,3 milioni per il trasporto pubblico locale, che, insieme ad ulteriori 2 milioni provenienti da avanza vincolato, vanno a compensare i tagli del Governo (16,3 milioni nel 2017).

Previsti anche  3 milioni all’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, di cui 1 milione per gli interventi di solidarietà alle popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto dell’anno scorso e 1 milione per gli interventi di somma urgenza.

Infine, Boschini ha ricordato i contributi destinati all’ente di gestione del Parco naturale interregionale del Sasso Simone e Simoncello (in prevalenza marchigiano, ma per un terzo nel comune di Pennabilli, nella Val Marecchia, a Rimini) e a quello del Parco naturale Romagna (?) nonché i fondi per la Fondazione centro ricerche marine di Cesenatico.

In commissione s’è aperto il dibattito.

Gian Luca Sassi e Silvia Piccinini(M5s) hanno criticato la decisione del Governo di tagliare i trasferimenti per il trasporto pubblico locale – Sassi ha parlato di “vero e proprio sabotaggio” e ha annunciato “battaglia politico-mediatica”, Piccinini ha spronato la Giunta “a farsi sentire con l’Esecutivo” – chiedendo quale sarà l’impatto, anche in termini sociali, sul servizio e quali saranno le ricadute in termini di inquinamento e qualità dell’aria, in considerazione del prevedibile aumento al

terremoto a preci

terremoto a preci

ricorso di veicoli privati.

Boschini (Pd) ha replicato che il finanziamento del trasporto pubblico locale è un problema annoso che interessa lo Stato, le Regioni e i Comuni, indipendentemente dall’orientamento politico di chi governa e amministra gli enti locali, e costruire efficienza nell’erogazione di questo servizio è complicato. Non sempre – ha affermato – la riduzione di risorse è negativa, perché costituisce uno sprone per rendere più efficace, efficiente ed economico un servizio la cui gestione è in troppe realtà deficitaria.
“Il Governo ha tagliato 16,3 milioni per il tpl- ha concluso Boschini- ma ne ha messi 12, facendoli risparmiare alla Regione, per l’aeroporto di Parma.

La presidente Rontini ha espresso apprezzamento per i contributi destinati alla realizzazione di importanti infrastrutture nel territorio ravennate e per lo stanziamento di fondi alla Protezione civile per interventi di somma urgenza come necessari per fronteggiare lo stato d’emergenza determinato dalla tromba d’aria che ha si è abbattuta su Ravenna.

Sempre in merito ai fondi per gli interventi di somma urgenza, Mirco Bagnari (Pd) ha ricordato gli ingenti danni causati da una successiva tromba d’aria che ha investito il territorio ravennate.

Related News

Comments are closed