Sicurezza alimentare, operazioni dei CC del Nas a Bologna e Forlì

(Sesto Potere) – Bologna/Forlì –  13 giugno 2018 – Il NAS di Bologna, nel corso di un’ispezione condotta presso un supermercato del capoluogo emiliano, ha denunciato all’Autorità Giudiziaria il proprietario per aver importato e posto in commercio sostanze alimentari invase da parassiti.

carabinieri

I militari hanno prelevato un campione di “code di rospo” di origine atlantica che sottoposto ad analisi di laboratorio presso il locale Istituto Zooprofilattico Sperimentale, ha rivelato la presenza in una partita di circa 10 Kg di prodotto ittico, di larve appartenenti al genere “anisakidae” molto pericolose per la salute umana. 

Sempre i militari del NAS di Bologna  in un’altra operazione  hanno controllato   una macelleria etnica di Forlì.

L’esercizio era gestito da un immigrato extracomunitario, accertate le irregolarità i carabinieri hanno disposto un

cc nas

sequestro cautelativo sanitario e rimosso  44 kg di alimenti che avevano il termine di conservazione superato.

Al titolare della macelleria etnica è stata contestata una violazione amministrativa punita con una sanzione di 2.000 euro.

Al termine dell’ispezione i militari hanno segnalato all’Autorità sanitaria locale le carenze riscontrate per l’adozione di eventuali provvedimenti prescrittivi.

Related News

Comments are closed