Sicurezza ( 2 ) al Parco Urbano di Forlì immigrato aggredisce italiana. Lo Giudice (Ugl): “Subito misure straordinarie”

(Sesto Potere) – Forlì – 16 settembre 2018 – Un immigrato polacco sabato mattina ha aggredito con schiaffi e pugni al capo e al volto un’italiana di 44 anni che  faceva jogging al Parco Urbano di Forlì.  Nessuno è intervenuto e la donna è stata costretta a chiamare carabinieri e sanitari del 118 che giunti sul posto hanno prestato i primi soccorsi. 

filippo lo giudice

“L’uomo, grazie alla descrizione fornita dalla vittima, è stato successivamente individuato e denunciato dalle forze dell’ordine. Ma questo episodio ci costringe   a ribadire la necessità di intensificare i controlli nei luoghi pubblici e tenere sotto controllo la comunità degli immigrati”: questo   è l’appello lanciato da Filippo Lo Giudice, segretario generale Ugl di Forlì-Cesena-Rimini e Ravenna.

Da tempo il sindacato di destra chiede che i luoghi pubblici come: le aree verdi, il Parco urbano per primo, i parcheggi, la stazione, il cimitero  e le scuole  siano tenuta sotto stretta sorveglianza.

“Questi luoghi sono teatro da anni di spaccio, accattonaggio, risse , furti e degrado. Abbiamo chiesto al sindaco di far scendere gli agenti della polizia municipale   in strada piuttosto che far loro battere a tappeto  le strade del centro per accumulare multe. Abbiamo anche lanciato la proposta di utilizzare   le guardie giurate armate per garantire – assieme alle  forze dell’ordine – il controllo della città e  il mantenimento dell’ordine pubblico. Si tratta di un appello fino ad oggi caduto

parco urbano forli

nel vuoto e siamo  costretti a ribadire che questo sindaco, questa maggioranza sostenuta dal   Partito democratico non è all’altezza del compito amministrativo che deve svolgere e non permette ai forlivesi di vivere giornata tranquille. Nemmeno ci si può concedere una corsa al parco urbano che si rischia di essere aggrediti . Soltantom per un caso la vittima non è stata uccisa e in quel caso avremmo dovuto piangere un morto”: conclude   il segretario generale Ugl di Forlì-Cesena-Rimini e Ravenna, Filippo Lo Giudice.

Il sindacato di destra “per evitare che ci ripetano episodi simili” chiede un intervento urgente e straordinario del sindaco per mettere in campo ogni strumento utile per arginare l’escalation  di criminalità che s’è abbattuta su Forlì: “E’ l’ultimo appello, poi prenderemo definitivamente in atto che a Forlì è necessario un ricambio politico e che è finito il tempo dei partiti buonisti che hanno comune unica priorità. L’accoglienza indiscriminata degli immigrati”: conclude Filippo Lo Giudice.

Related News

Comments are closed