asilo nido

Scuola d’infanzia, ancora 80 posti liberi

(Sesto Potere) – Bologna – 10 settembre 2017 – La graduatoria di settembre della scuola d’infanzia ha accolto oltre 300 domande presentate fuori termine, a più della metà di queste è stata data risposta positiva. A oggi – informa il Comune di Bologna – si registrano ancora 80 posti liberi nelle scuole comunali e statali bolognesi a fronte di 141 bambini ancora in lista di attesa.

scuola dell'infanzia

scuola dell’infanzia

I posti liberi nelle scuole comunali e statali sono così distribuiti: Borgo Panigale-Reno (5), Navile (10), Porto-Saragozza (27), San Donato-San Vitale (21), Santo Stefano (17), nessun posto a Savena. Occupati tutti i 55 posti messi a disposizione dal Comune in scuole private convenzionate del territorio.

La lista d’attesa è invece così distribuita: Borgo Panigale-Reno (17), Navile (52), Porto-Saragozza (11), San Donato-San Vitale (24), Santo Stefano (9), Savena (33).

OBBLIGO VACCINALE PER I NUOVI AMMESSI

Con la graduatoria di settembre, a tutte le famiglie dei nuovi ammessi alle scuole comunali il Comune ha inviato una comunicazione informativa in merito alla legge nazionale sull’obbligo vaccinale e alle modalità operative per l’assolvimento di tali obblighi, propedeutici all’inizio della frequenza a scuola. Le famiglie dovranno, dunque, consegnare al Quartiere di residenza, entro il 15 settembre 2017, il documento che attesti l’idoneità vaccinale del proprio bambino alla luce della nuova normativa nazionale oppure, nel caso non vi fosse l’idoneità, l’appuntamento presso l’Ausl per eseguire le vaccinazioni mancanti.

scuola infanzia

scuola infanzia

Al fine di facilitare le operazioni, sia la documentazione attestante l’idoneità vaccinale sia quella relativa all’appuntamento presso l’Ausl, se pure ottenuto telefonicamente, possono essere sostituite da autocertificazione. In questo caso sarà sufficiente compilare direttamente online, sempre entro il 15 settembre 2017, un apposito modulo, collegandosi al portale Scuole On-Line del Comune di Bologna scuola.comune.bologna.it.

Le famiglie non riceveranno, dunque, la comunicazione di una data di inizio frequenza, ma una lettera dove viene spiegato loro che, solo una volta assolti gli adempimenti previsti dalla nuova normativa in materia di vaccini, potranno concordare con la scuola i tempi dell’inserimento.

Per gli ammessi alle scuole statali e private paritarie le informazioni saranno fornite rispettivamente dagli Istituti comprensivi e dai gestori delle scuole private paritarie.

Related News

Comments are closed