Scoperto dai Nas giro di falso botox al Centro Nord, denunciate 9 persone

(Sesto Potere) –  Firenze – 26 febbraio 2018 – I Carabinieri del NAS di Firenze hanno condotto una complessa ed articolata indagine che ha portato alla scoperta di un sistema criminale ideato per la contraffazione ed illecita importazione e commercializzazione sul territorio nazionale (soprattutto Nord e Centro Italia) di farmaci pericolosi per la salute dei consumatori.

nas-carabinieri

L’indagine denominata “False Botox” si è   conclusa con la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari e contestuale informazione di garanzia, emessi dalla Procura della Repubblica del capoluogo toscano a carico di 9 persone, titolari di ditte di distribuzione e commercio di farmaci e agenti di commercio.

I militari, nel corso degli approfondimenti investigativi, hanno accertato che i nove indagati avevano a vario titolo contribuito ad importare, contraffare e porre in commercio in assenza delle prescritte autorizzazioni, numerose sostanze farmaceutiche.

nas-farmaci-sequestrati

In particolare 40 flaconi, privi di etichetta, contenenti una sostanza liquida di colore marrone che doveva simulare gli effetti del Botox – tra i farmaci più utilizzati in ambito di medicina estetica –  risultata agli esami di laboratorio tossica e pericolosa per la salute pubblica.

Le indagini hanno interessato diverse Regioni italiane tra cui Toscana, Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Lazio, Umbria e Campania ed hanno portato al sequestro di oltre 1.300 confezioni di farmaci, in gran parte a base di tossina botulinica di provenienza nazionale ed estera, contraffatti con l’utilizzo di sostanze tossiche provenienti da mercati esteri illegali (Turchia, Cipro, Corea) ed introdotti sul mercato nazionale.

I medicinali sequestrati avrebbero fruttato al sodalizio criminoso più di 250 mila euro, esponendo gli acquirenti a gravi rischi per la propria salute.

Related News

Comments are closed