Roghi tossici, Di Giovine (Care) consegna dossier Arpa a Zingaretti

(Sesto Potere) – Roma – 5 dicembre 2017 – Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, parteciperà oggi pomeriggio alla cerimonia di inaugurazione per la fine dei lavori di ristrutturazione del tetto, dei soffitti e di altre opere di straordinaria manutenzione della scuola primaria “N.Manfredi”, in via Valle Castellana, a Roma. parteciperà alla cerimonia anche, in rappresentanza dell’ amministrazione comunale la presidente del Municipio IV, Roberta della Casa.

roghi – dossier arpa – Paolo Di Giovine

“E noi approfitteremo di questa visita istituzionale per ricordare al sindaco Raggi, che brilla per la sua inerzia, ed al governatore del Lazio che lui stesso aveva salutato con favore le sortite del ministro Minniti per intervenire con l’esercito per arginare il problema dei roghi tossici a Roma. A Zingaretti, ove mai non l’abbia letta, forniremo una copia del dossier dell’Arpa Lazio che, dopo aver avviato una campagna di monitoraggio per determinare i pericoli derivanti dalla combustione incontrollata di materiali plastici, ha certificato la presenza di «diossine da depositamento» e veleni nell’aria, nei pressi del campo di via di Salone e non solo”: a parlare è Paolo Di Giovine, presidente dell’Associazione IV Municipio Case Rosse e Responsabile del Care–Coordinamento delle Associazioni Roma Est, fra i più attivi a Roma nella battaglia contro i roghi tossici.

dossier arpa

“Lo studio dell’Arpa ha confermato ciò che da sempre l’Associazione IV Municipio Case Rosse e il Care hanno sempre  denunciato. Vicino al campo nomadi di via di Salone il valore della tossicità dell’aria registrato dall’Arpa è di 6,6, un valore in aumento rispetto ai dati registrati in precedenza. Un incremento gravissimo che, oltre all’emergenza ambientale che è sotto gli occhi di tutti, mette a rischio anche la salute dei cittadini. Posto che le diossine possono determinare un “inquinamento cronico”, causando riduzione e danneggiamento dei linfociti non soltanto nella popolazione a rischio”: aggiunge ancora Paolo Di Giovine.

A Nicola Zingaretti i rappresentanti dei comitati e delle associazioni cittadine delle zone più esposte ai roghi chiederanno un intervento diretto per ripristinare la legalità e interrompere una volta e per tutte il fenomeno della combustione illecita che attanaglia la capitale da moltissimo tempo.

zingaretti

“Il governatore aveva promesso “il massimo sostegno” nella battaglia contro i roghi tossici. Ci auguriamo che dalle parole si passi ai fatti e che vengano adottate le misure straordinarie da più parti invocate per risolvere e debellare il problema aldilà delle appartenenze e delle convenienze politiche, perché quando si parla del diritto alla difesa della salute dei cittadini, soprattutto dei bambini, le istituzioni sono chiamate per legge ad attuare tutte le misure possibili atte a contrastare il fenomeno e a ripristinare immediatamente la legalità”: conclude il presidente dell’Associazione IV Municipio Case Rosse e Responsabile del Care–Coordinamento delle Associazioni Roma Est, Paolo Di Giovine.

Related News

Comments are closed