Rimini, Bottura darà il via ad Al Meni

(Sesto Potere) – Rimini – 20 giugno 2018 – Massimo Bottura, lo chef numero 1 del mondo darà il via ad Al Meni,  in dialetto romagnolo ‘le mani’, dal titolo di una poesia di Tonino Guerra. Rimini sarà la prima tappa che vedrà impegnato Massimo Bottura al suo rientro dal podio di Bilbao dopo aver vinto per la seconda volta l’Oscar della cucina mondiale. Le congratulazioni del Sindaco di Rimini Andrea Gnassi.

bottura gnassi

Dal podio di Bilbao al circo dei sapori di Rimini: sarà lo chef appena eletto numero 1 del World’s 50 best ad accendere i fornelli di Al Mèni. Sabato mattina il colorato tendone da circo in piazzale Fellini accoglierà Massimo Bottura per la prima uscita ufficiale del neoeletto Oscar della cucina mondiale. La sua Francescana di Modena, incoronata stanotte per la seconda volta come il miglior ristorante del mondo, porta lo chef Bottura dritto sul tetto del mondo: un evento che lo staff di Cheftochef Emiliaromagnacuochi, l’associazione che raggruppa i migliori chef e produttori, che insieme al Comune di Rimini organizza Al Meni, ha seguito in diretta prima di proseguire i lavori di preparazione del festival gastronomico che il 23 e 24 giugno porterà il meglio del food internazionale a Rimini.

E sono tanti gli chef che figurano nella lista dei “50 best 2018” che sono passati ad Al Meni nelle precedenti edizioni: fra loro Virgilio Martinez (6°), il russo Vladimir Muhin (15), Zayu Hasegawa (17), James Lowe (38),  Bertand Grébaut (40), Christian Puglisi (71), David Jesus (75). Il segno di una attenzione nella scelta del programma degli show cooking di Al Meni che ha saputo cogliere il talento degli astri nascenti della cucina internazionale.

bottura gnassi

“Grazie per l’Italia, grazie per la nostra terra – ha dichiarato il sindaco di Rimini Andrea Gnassi complimentandosi con lo chef – grazie per il tuo lavoro. La via Emilia è una rampa di lancio verso il mondo e le tue mani e il tuo cuore hanno portato in alto la nostra terra, tenendola aggrappata alle sue radici. Ora c’è un circo sul mare che ti aspetta, nato da un sogno fatto assieme a te, che mette al centro i nostri giacimenti naturali e la creatività degli chef. Un binomio unico, che oggi è sancito nel mondo intero”.

Tutto è pronto per la quinta edizione di Al Méni che vedrà protagonisti il 23 e 24 giugno dodici chef della Regione Emilia Romagna e 12 talenti internazionali capitanati Massimo Bottura, contadini e prodotti d’autore, street food, artigianato e design.

Questa mattina sono state completate le operazioni di montaggio del tendone del Circo 8 ½, con i suoi 1500 metri quadrati, per 44 metri di diametro, nella rotonda di Piazzale Fellini. Il circo, omaggio allo spirito onirico felliniano, sarà cuore pulsante dell’evento.

Il taglio del nastro del circo che ospiterà la manifestazione   (www.almeni.it) si terrà sabato 23 giugno alle ore 11,30 alla presenza di Massimo Bottura, il presidente della Regione Stefano Bonaccini, il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi, e i protagonisti dell’evento: cuochi, contadini, vignaioli, artigiani.

I festeggiamenti proseguiranno nella serata di sabato dalle ore 23 sulla spiaggia dove si accenderanno le luci di un circo a cielo aperto, in riva al mare, per “8 e 1/2notte”, una festa con tutti gli chef protagonisti dell’evento e non solo.

presentazione al meni

La serata sarà un concentrato della bellezza della Riviera d’estate: musica, spiaggia ed echi felliniani sullo sfondo per brindare ai risultati della nostra cucina nel mondo. Si alterneranno alla consolle due performer: Paula Tape e Dj Francisco.
Sin dalle ore 10 di sabato prenderanno il via il mercato dei prodotti di eccellenza, il Lab Store Speciale Matrioška, l’area dedicata allo Street Food intorno al circo. Dalle ore 12,30 partiranno gli showcooking degli chef.

Protagonisti di Al Meni: i 12 astri nascenti della cucina internazionale, la nuova generazione che viaggia per cucinare, alla ricerca del momento giusto per dare spazio alla propria creatività. Accanto a loro ci saranno le mani di 12 fra i più grandi rappresentanti della cucina e della tradizione della Regione Emilia Romagna, capaci da sempre di attrarre, in lungo e in largo per la via Emilia, i pellegrinaggi di tantissimi gourmet alla ricerca di quei piatti unici che rappresentano la migliore cucina d’Italia all’estero.

Related News

Comments are closed