autovelox

Polizia municipale di Ravenna, nel ponte di Ferragosto impegnate 100 pattuglie: bilancio dei controlli

(Sesto Potere) – Ravenna – 17 agosto 2017 –  Tra sabato e martedì sono state cento le pattuglie della Polizia  Municipale di Ravenna impegnate, su tre turni di lavoro, con la presenza di un’ulteriore pattuglia a disposizione per il rilevamento degli incidenti stradali nel fatidico ponte di Ferragosto.

autovelox

autovelox

Il commento

“Anche quest’anno – ricorda il vicesindaco di Ravenna Eugenio Fusignani, con delega alla Sicurezza e alla Polizia municipale – la Municipale di Ravenna, considerando il prevedibile intensificarsi del traffico nelle aree turistiche del territorio comunale, ha predisposto servizi speciali per tutta la durata del ponte di Ferragosto”.  “Naturalmente – aggiunge il vicesindaco di Ravenna  –  l’attenzione dell’Amministrazione comunale alla sicurezza e al rispetto della legalità è massima 365 giorni l’anno, ma occasioni come questa richiedono uno sforzo ancora maggiore, di cui mi fa piacere rendere pubblico l’esito. Ringrazio tutto il personale della Municipale e insieme ad esso tutte le forze dell’ordine, le forze armate, il personale sanitario, i volontari e tutti coloro che hanno lavorato per garantire la serenità e la sicurezza della collettività”.

Controlli stradali

L’attività di prevenzione e repressione riferita a violazioni del Codice della strada, nelle quattro giornate, sia in città che nelle località balneari, ha portato in totale a oltre 700 sanzioni, alcune delle quali, scattate anche in seguito a segnalazioni giunte alla centrale operativa, inerenti soste e/o campeggio abusivo di

municipio ravenna

municipio ravenna

camper.
Tra le principali irregolarità accertate, quattro sono riferite alla guida in stato di ebbrezza a carico di altrettanti conducenti, tre italiani e uno straniero, di età compresa tra i 30 e i 49 anni. Le violazioni sono state riscontrate in località Marina di Ravenna (via della Pace) e Ravenna (zona Fornace Zarattini, nelle vie Zalamella e Severini). Per tre conducenti è scattata la denuncia in quanto il tasso alcolemico rilevato andava da un minimo di 1 grammo per litro fino, nel caso di un 49enne, ravennate, ad oltre tre volte la soglia stabilita. Per una conducente forlivese è scattato invece il previsto verbale, di oltre 500 euro, in quanto il tasso alcolemico rilevato non superava il valore di 0.8 g/l. Per tutti si è proceduto con l’immediato ritiro della patente e contestuale decurtazione di punti.

Nel corso di ulteriori controlli del territorio, disposti dal Questore, in zona Fornace Zarattini, sono stati contestati verbali per velocità non commisurata alle condizioni del traffico, omesso uso delle cinture, omessa revisione ed è scattata la sanzione accessoria del fermo amministrativo per il conducente di un ciclomotore, per averlo posto in circolazione sprovvisto di targa. Tra le sanzioni contestate anche quella ad un conducente per utilizzo improprio del permesso disabili: gli agenti hanno infatti appurato che al momento del controllo, avvenuto in via Bini, il titolare del contrassegno si trovava a Bologna.

polizia municipale

polizia municipale

Controlli commerciali

La pianificazione dei servizi in materia commerciale ha consentito di svolgere verifiche su una ventina di attività e di controllare altrettante persone. In due casi gli agenti hanno accertato il non rispetto delle norme: più precisamente, per il titolare di un pubblico esercizio di Lido Adriano, che stava effettuando un intrattenimento musicale senza il prescritto certificato di impatto acustico (sanzione 1.000 euro) e per una commerciante su aree pubbliche (piadineria), sorpresa a vendere in via Della Pace a Marina di Ravenna, quindi in area vietata dall’apposita delibera nel periodo estivo.

Tra gli interventi effettuati si segnalano inoltre i programmati servizi di prevenzione e contrasto al degrado urbano, in zona giardini Speyer, nonché le verifiche dell’ufficio Antidegrado Ambiente per il rispetto della normativa su rifiuti, aree verdi e tutela degli animali.

Proprio ai sensi del regolamento specifico per la tutela e il benessere degli animali gli agenti hanno multato tre proprietari di cani (150 euro ciascuno) nella prima periferia di Ravenna (area centro urbano) per averli lasciati liberi sulla pubblica via con tutti i potenziali rischi che ne conseguono.

Related News

Comments are closed