Legge Stabilità, sciopero in Emilia Romagna il 14 e 15 novembre

bologna

bologna

(Sesto Potere) – Bologna – 14 novembre 2013 – L’Emilia Romagna scenderà in campo domani e dopodomani, 14 e 15 novembre, con 4 ore di sciopero generale e undici manifestazioni territoriali, nell’ambito della mobilitazione nazionale indetta da Cgil, Cisl, Uil.
Il segretario generale Cgil regionale Vincenzo Colla riassume così il senso della protesta sindacale: “La legge di stabilità va cambiata: di fronte alla drammatica crisi del paese, dovrebbe imprimere una svolta alla politica economica, rilanciare gli investimenti per creare lavoro, dare risposte urgenti alla condizione di lavoratori e pensionati anche attraverso un fisco più equo. Ma nulla di tutto questo. Perciò unitariamente, come Cgil, Cisl e Uil, stiamo manifestando in tutta Italia, con l’obiettivo di incidere nell’iter parlamentare e modificare la manovra del governo.” 

Lo sciopero in Emilia Romagna, per i settori pubblici e privati, sarà generalmente di quattro ore (con articolazioni territoriali). Si comincia giovedì 14/11 con Reggio Emilia e Imola, mentre nel resto della regione la protesta si concentra nella giornata di venerdì 15/11. Di seguito il programma delle iniziative territoriali.

Sciopero in ER giovedì 14 novembre

Reggio Emilia – Lo sciopero generale sarà di 4 ore nella mattinata per tutti i settori pubblici e privati, escluso il settore ceramico che sciopera per l’intera giornata puntando i fari anche sul rinnovo del contratto nazionale di lavoro scaduto da oltre 4 mesi (circa 5.000 i lavoratori interessati in provincia); ore 9 manifestazione provinciale con corteo in partenza da Viale Montegrappa per arrivare a Piazza Prampolini, dove interverranno il segretario regionale pensionati Cisl Loris Cavalletti, Giuseppe Rossi segretario provinciale Uil e Cesare Melloni della segreteria regionale Cgil.

Imola – Cgil, Cisl e Uil hanno indetto 4 ore di sciopero nella mattinata (per i turnisti le ultime 4 ore del turno), con manifestazione nella galleria del centro cittadino di Imola, a partire dalle ore 9,30: interventi di Mirto Bassoli della segreteria regionale Cgil, Giorgio Graziani segretario generale regionale Cisl e Giuseppe Rago coordinatore Uil di Imola.

Sciopero in ER venerdì 15 novembre

Bologna – Appuntamento alle ore 9 a Porta S. Felice per il corteo che raggiungerà piazza Roosevelt per la manifestazione conclusiva, con gli interventi di Gianfranco Martelli segretario generale Uil Bologna, Alessandro Alberani segretario generale Cisl Area metropolitana bolognese, Federica Montevecchi in rappresentanza del Comitato “Salviamo la Costituzione”, Angela Romanin della Casa delle Donne per non subire violenza (verso il 25 novembre giornata internazionale contro il femminicidio); conclusioni del segretario generale Cgil bolognese Danilo Gruppi.

Modena – Ore 9 concentramento in piazza S. Agostino poi corteo fino a Largo S. Giorgio (fronte Accademia): intervengono il segretario provinciale Uil Luigi Tollari, una delegata Cisl e Serena Sorrentino, della segreteria nazionale Cgil.

Parma – Ore 9,30 manifestazione in piazza Garibaldi, con comizio conclusivo del segretario generale Cisl Emilia Romagna Giorgio Graziani.

Piacenza – Sciopero nel pomeriggio, con appuntamento alle ore 15 in piazza Cavalli dove è in programma un presidio nei pressi del Municipio; a seguire, presso l’auditorium Sant’Ilario, confronto pubblico tra i segretari generali provinciali di Cgil, Cisl e Uil Paolo Lanna, Marina Molinari e Massimiliano Borotti, con il sindaco di Piacenza Paolo Dosi, il presidente della Provincia Massimo Trespidi e l’onorevole Pd Paola De Micheli; conclusioni di Giuliano Zignani, segretario Uil Emilia-Romagna; gli studenti della rete Uds confluiranno con un proprio corteo all’iniziativa dei sindacati.

Ferrara – Appuntamento alle ore 9,30 in piazza Municipale per la manifestazione unitaria con l’intervento conclusivo di Paolo Carcassi della segreteria nazionale Uil.

Forlì – Ore 9,30 concentramento in piazza Schiavonia, corteo in corso Garibaldi, conclusioni in piazza Ordelaffi di fronte alla Prefettura, dove parleranno un dirigente provinciale a nome di Cgil Cisl Uil e il segretario generale Cgil Emilia Romagna Vincenzo Colla.

Cesena – Ore 9,30 concentramento corteo in piazza Almerici, percorso nelle vie del centro fino a rientrare nella stessa piazza, per l’intervento di Vera Lamonica della segreteria nazionale Cgil a nome dei tre sindacati.

Rimini – Manifestazione in piazza Cavour alle ore 9,30: parleranno i dirigenti confederali provinciali e Piero Ragazzini della segreteria nazionale Cisl.

Ravenna – Ore 9,30 concentramento in Piazza Baracca per il corteo fino a piazza del Popolo: concluderà la manifestazione Domenico Proietti, segretario nazionale Uil, a nome delle tre confederazioni.

Related News

Comments are closed