Demopolis: nessuna coalizione ha i numeri per formare un governo

(Sesto Potere) – Roma – 8 gennaio 2018 – Il Movimento 5 Stelle è oggi con il 29% primo partito, con un vantaggio di 4 punti sul Partito Democratico, in calo al 25%: sono i dati del Barometro Politico di dicembre dell’Istituto Demopolis per Otto e Mezzo in onda su La7. Se si votasse oggi per la Camera dei deputati, Forza Italia avrebbe il 15%, un punto in più della Lega, stabile al 14%. Liberi e Uguali, la nuova lista unitaria di Sinistra guidata da Pietro Grasso, si attesta per il momento al 7%; Fratelli d’Italia al 5%. Sotto la soglia del 2%, resterebbero le altre liste minori.

 

Il commento

“Nell’ultimo anno – spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento – il PD è passato dal 32% del novembre 2016 al 25% di oggi, il dato più basso della Segreteria Renzi. Nello stesso periodo, il Movimento di Grillo, guidato oggi da Luigi Di Maio, ha consolidato il proprio consenso guadagnando circa 2 punti in un anno”.

Ma ad oggi nessuna coalizione ha i numeri per formare un governo e la nuova legge elettorale non sembra garantire la futura governabilità del Paese. Con le attuali stime di voto, infatti, a pochi mesi  dalle elezioni politiche del prossimo 4 marzo anche la coalizione più forte  resta molto distante dalla maggioranza assoluta.

 

Prosegue intanto da mesi, costante, la crescita complessiva dell’area di Centro Destra, che sembra non risentire delle distanze tra Berlusconi e Salvini. Secondo i dati dell’Istituto Demopolis, la coalizione, che si fermava al 27% alla vigilia del Referendum Costituzionale, raggiungerebbe oggi, con le forze minori, il 36%: nove punti in più in 12 mesi.

 

 

Nota informativa

L’indagine è stata condotta dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, nel dicembre 2107 su un campione stratificato di 1.500 intervistati, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne. Supervisione della rilevazione demoscopica con metodologie integrate cawi-cati di Marco E. Tabacchi. Coordinamento del Barometro Politico Demopolis a cura di Pietro Vento, con la collaborazione di Giusy Montalbano e Maria Sabrina Titone.

Related News

Comments are closed