Cyberbullismo, chiude il tour della polizia: Una vita da social

(Sesto Potere) – Bologna – 14 maggio 2018 – Dopo un tour itinerante di 50 tappe,  si è svolta al Gianicolo, a Roma, la tappa conclusiva della campagna educativa itinerante “Una vita da social” con la Polizia Postale e delle Comunicazioni. Aziende e società civile sono scese in campo insieme alla Polizia di Stato per un obiettivo: fare in modo che il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie, non faccia più vittime.

vita-social

Quest’anno l’iniziativa è stata presentata in queste città: Roma, Grosseto, Montepulciano (Siena), Volterra (Pisa), Livorno, Massa Carrara, Sanremo (Imperia), Torino, Varazze (Savona), Cuneo, Genova, Romagnano (Novara), Domodossola (Verbano Cusio Ossola), Como, Milano, Brescia, Verona, Chioggia (Venezia), Cittadella (Padova), Trento, Trieste, Firenze, Cortina D’Ampezzo (Belluno), Vicenza, Ferrara, Bologna, Città di Castello (Perugia), Pesaro, Ancona, Pescara, Teramo, Bari, Matera, Campobasso, San Giovanni in Fiore (Cosenza), Reggio Calabria, Lecce, Caltanissetta, Agrigento, Catania, Trapani, Palermo, Cagliari, Siniscola (Nuoro), Bosa (Oristano), Caserta e Roma,

L’obiettivo del infatti, è quello di prevenire episodi di violenza, vessazione, diffamazione, molestie online, attraverso un’opera di responsabilizzazione in merito all’uso della “parola”.

Per questo la Polizia Postale, da anni, porta la sicurezza a domicilio dei ragazzi, con incontri presso le scuole ed eventi che coinvolgono un numero importante di giovani, famiglie ed insegnanti.

Nel corso delle precedenti edizioni, gli operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni hanno incontrato oltre 1 milione e 300 mila studenti sia nelle piazze che nelle scuole, 109.125 genitori, 61.451 insegnanti per un totale di 9748 Istituti scolastici, 39.000 km percorsi e 190 città raggiunte sul territorio e due pagine twitter e facebook con 121.000 like e 12 milioni di utenti mensili sui temi della sicurezza online.

 

Related News

Comments are closed