Piazzale dela Vittoria_foto cantiere hera

Cantiere rete teleriscaldamento, ripristinata la situazione in Viale della Libertà

(Sesto Potere) – Forlì – 12 settembre 2017 – Hera comunica che “proseguono secondo la tabella di marcia” i lavori per la posa della nuova rete di teleriscaldamento che collegherà la centrale dell’Itis di Viale della Libertà con la Green Energy House, la centrale di trigenerazione di Hera (in grado di produrre energia elettrica, termica e frigorifera in maniera combinata) situata accanto al Campus universitario di Forlì ed inaugurata il 23 novembre scorso.

Piazzale dela Vittoria_foto cantiere hera

Piazzale dela Vittoria_foto cantiere hera

Il programma dei lavori del cantiere teleriscaldamento: riaperto il tratto finale di Viale della Libertà

Superate alcune difficoltà, dovute a imprevisti emersi nel corso iniziale dei  lavori, e i disagi che cantieri di questa importanza inevitabilmente comportano, Hera sta attualmente procedendo con i lavori rispettando pienamente il cronoprogramma concordato con l’Amministrazione Comunale. E’ stata appena riasfaltata, ripristinandone la viabilità ordinaria, tutta la zona, finora interessata dagli scavi e dai rilievi della Soprintendenza alle Belle Arti, di Piazzale della Vittoria (lato Stazione) e viale della Libertà, parte nevralgica della rete viaria della città fortemente interessata dal trasporto pubblico e dal traffico privato collegato alle attività scolastiche, oltre che dai flussi di collegamento con la stazione ferroviaria.

Le prossime zone di intervento del cantiere teleriscaldamento

Il cronoprogramma delle attività prevede ora l’ultimazione, entro il 15 settembre, dei lavori in corrispondenza dell’ellisse e la contemporanea prosecuzione delle opere relative alla costruzione del tunnel, il cui completamento è previsto entro marzo 2018, destinato all’alloggiamento sotterraneo delle condotte nel tratto compreso tra Piazzale della Vittoria e Piazzetta Sferisterio grazie ad isole di cantiere. Per consentire una, seppur parziale, fruibilità del parcheggio in Piazzetta Sferisterio durante le festività, Hera prevede di sospendere  le attività dal 7 dicembre 2017 all’8 gennaio 2018.

pini piazzale vittoria

pini piazzale vittoria

Da  lunedì 11 settembre, fino all’11 ottobre le attività  proseguiranno all’interno del piazzale Igino Lega e nel tratto di via Porta Cotogni tra parcheggio Mafalda di Savoia e via Cesare Battisti. Per quanto possibile si cercherà di garantire l’agibilità del percorso pedonale esistente tra il parcheggio Lega e Corso della Repubblica. E’ prevista una riduzione della disponibilità dei posti auto a pagamento non sarà possibile utilizzare uno degli accessi al parcheggio. Verrà mantenuto l’accesso al parcheggio Mafalda di Savoia ed istituito un doppio senso di marcia su via Porta Cotogni con soppressione della sosta a pagamento almeno da un lato (forse anche su entrambi i lati) in modo da garantire l’accesso e l’uscita da via Cesare Battisti.

A seguire, nel periodo compreso tra il 12 ottobre e il 29 ottobre 2017 i lavori proseguiranno su via Porta Cotogni da via Cesare Battisti a poco prima del parcheggio Sferisterio. Si cercherà di garantire il libero passaggio sui marciapiedi. L’accesso al civico 24 sarà chiuso solo negli ultimi giorni di lavorazione in modo da limitare al minimo il disagio. Per la circolazione stradale verrà mantenuto il doppio seno di marcia nel tratto compreso tra via Porta Cotogni, a partire dalla chiusura fino a viale Corridoni.

Tra il 30 ottobre e il 12 novembre 2017 i lavori si concentreranno su via Porta Cotogni, nel tratto in cui il tracciato delle tubazioni prevede la deviazione per realizzare il collegamento all’interno di Piazzetta Sferisterio. Per la circolazione stradale verrà mantenuto il doppio senso di marcia su entrambi i tratti di Via Porta Cotogni (uno diretto su viale Corridoni e l’altro su via Battisti), non interessati dai lavori.

Una tecnologia innovativa per limitare i disagi ai cittadini

I lavori del cantiere attualmente allestito nell’ellisse di Piazzale della Vittoria, prevedono la posa di doppie tubazioni in acciaio, gran parte delle quali sotterranee, per una lunghezza di 750 metri circa, che corrisponde a una quota parte del tracciato completo che da Viale della Libertà arriverà al Campus universitario.

Per minimizzare i disagi alla cittadinanza, dovuti all’esecuzione lavori contemporaneamente su più aree, per il collegamento dal Piazzale al Campus sarà realizzato un tunnel sotterraneo con la tecnologia ‘senza scavo’ (no-dig), per la quale Hera ha sviluppato considerevole esperienza per la riabilitazione statica e idraulica delle proprie reti. Queste tecniche consentono, in molti casi, di effettuare gli interventi di ripristino con impatti di cantiere modesti, minimizzando le aree occupate, i tempi di intervento, l’emissione di polveri e rumore e i disagi alla viabilità. Grazie a questa soluzione, chiamata

pini piazzale vittoria foto di d m vittori

pini piazzale vittoria foto di d m vittori

microtunnelling, meno invasiva perché sotterranea, il traffico di Piazzale della Vittoria non è stato interdetto, ma sta subendo solo restringimenti della carreggiata.

Piano di teleriscaldamento: 11 milioni di euro di investimenti per una tecnologia all’avanguardia, importanti vantaggi ambientali e risparmio energetico del 33%

L’intervento, inserito nel “Piano di Sviluppo Teleriscaldamento Hera 2017-2020”, condiviso con l’Amministrazione Comunale e approvato con delibera in maggio, è molto importante per il centro di Forlì. La nuova infrastruttura permetterà a molti cittadini di avvalersi di un sistema energetico innovativo che garantisce una significativa riduzione dell’uso dei combustibili fossili e delle emissioni di CO2 equivalenti. Il teleriscaldamento prevede, infatti, un solo punto emissivo in sostituzione di emissioni diffuse provenienti dalle singole caldaie, che possono essere poco controllate o avere rendimenti ed efficienza non ottimali.

L’investimento complessivo messo in campo da Hera per il progetto di sviluppo del teleriscaldamento è di 11 milioni di euro: 6,5 dei quali per la realizzazione della Green Energy House e 4,5 milioni (di cui fa parte l’investimento di 1,1 milioni di € oggetto degli attuali interventi) per l’interconnessione e gli allacciamenti.

Il collegamento con la nuova centrale del Campus universitario, che diventerà quindi l’impianto di produzione principale, è previsto entro l’estate 2018.

Una volta completato, il polo allaccerà alcuni importanti edifici cittadini (l’Istituto Tecnico Industriale, il Ginnasio, la scuola primaria De Amicis e il palazzo dell’Inps) ad oggi già allacciati alla centrale posizionata all’Itis, mentre sono stati pianificati per il 2018 i tratti di rete per l’estensione alle utenze della Provincia in Via Mercuriali, Piazza Morgagni, Via Bruni e il collegamento alla rete esistente del complesso Nuova Abitare, adiacente a via Volta, nell’area della stazione ferroviaria.

Una volta a regime, nel 2020, grazie al nuovo sistema di teleriscaldamento, vi sarà una diminuzione a Forlì, per ogni anno termico, di emissioni in aria pari a 7.500 kg di anidride solforosa e di 4.000 tonnellate di anidride carbonica (l’equivalente di 40.000 alberi), oltre al mancato utilizzo di 1.100 tonnellate equivalenti di petrolio (Tep) con un risparmio del 33% di energia primaria. Il sistema di teleriscaldamento di Forlì produrrà annualmente 12.600 MWh termici, 2.680 MWh elettrici e 758 MWh frigoriferi, con una volumetria allacciata di 525 mila metri cubi, equivalenti a circa 2.200 appartamenti di 240 metri cubi ciascuno.

Gli incontri ‘tecnici’ fra Hera e Comune per verificare l’andamento dei lavori

Per monitorare l’andamento dei lavori e le fasi di avanzamento dei cantieri previsti nelle zone interessate per il collegamento al Campus (Piazza Sferisterio, Porta Cotogni e Parcheggio Igino Lega) e adottare eventuali accorgimenti per ridurre i disagi che i lavori potrebbero arrecare ai cittadini, nel mese di agosto sono stati organizzati due incontri, ai quali ne seguiranno altri a cadenza periodica, di verifica e confronto fra tecnici Hera e dei settori comunali coinvolti.

 

Related News

Comments are closed