Cambio della guardia in Confindustria Emilia Romagna: Pietro Ferrari prende il posto di Maurizio Marchesini

(Sesto Potere) – Bologna, 17 luglio 2017 – S’è svolta questa mattina – nei locali  dell’Opificio Golinelli, a Bologna, che ha ospitato anche il convegno ‘L’Emilia Romagna in marcia’ –   l’ assemblea regionale di Confindustria Emilia Romagna. Nell’occasione  è  stato eletto all’unanimità l’ ingegnere Pietro Ferrari, presidente della  Ferrari Spa.

convegno confindustria

convegno confindustria

Ferrari , modenese, nato nel 1955, è stato già vicepresidente dell’associazione regionale degli industriali nel periodo  2002 – 2008 e presidente di Confindustria Modena dal 2008 al 2014. Prenderà il posto del manager bolognese  Maurizio Marchesini , che concludeva dopo cinque anni, il suo secondo mandato.

A convegno – a discutere di crescita, investimenti e fondi europei – hanno partecipato anche il presidente nazionale di Confindustria, Vincenzo Boccia, Antonio Tajani, e il governatore  della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che ha dichiarato: “Siamo la Regione che cresce di più in Italia, con il più alto tasso di occupazione e quella che più ha ridotto disoccupazione in due anni: dal 9% al 6.6%. Con il Patto per il Lavoro firmato con tutte le parti sociali, e che vale più di 15 miliardi di euro di investimenti, stiamo azzeccando le priorità su cui investire per una nuova crescita sostenibile: manifattura, cultura e saperi, turismo. E gli investimenti sulla formazione ed il capitale umano, infrastrutture materiali ed immateriali, unitamente a robusto sostegno ad internazionalizzazione ed attrattivita’ di imprese, stanno trainando l’uscita dalla crisi. Nei prossimi 3 anni puntiamo a scendere al 4/5% di disoccupazione, che significherebbe ritorno alla piena occupazione.”

Related News

Comments are closed