Bando periferie, ricorso Comune di Bologna

(Sesto Potere) – Bologna – 10 settembre 2018 – Lo stop al “Bando periferie” deciso dal Governo Salvini/Di Maio è: “un incidente a cui rimediare perche’ genererebbe un conflitto istituzionale. Gli avvocati ci dicono che se facessimo ricorso lo vinceremmo, ma io non vorrei arrivare a questo”: lo ha detto stamane  il sindaco della città di Bologna Virginio Merola incontrando i parlamentari locali.

merola

“Sono progetti gia’ approvati e con convenzioni firmate. Siamo pronti a far partire le gare”, ha ribadito Merola, ricordando che la partita per Bologna vale 18 milioni di euro.

Nella discussione sul Milleproroghe “ci vuole un ripensamento, perche’ questa non e’ una vicenda di parte- ha scandito il sindaco- e’ legittimo cambiare per un governo che arriva, ma qui siamo di fronte ad impegni presi. Per questo e’ insensata l’idea di prorogare i termini per questi progetti”.
Secondo Merola: “Lo stop al “Bando periferie” deciso dal Governo è  un colpo duro per il Comune di Bologna che si aspettava 18 milioni”.

Related News

Comments are closed