Ancora grande caldo a Cesena

(Sesto Potere) – Cesena – 8 agosto 2018 – Il Comune di Cesena informa che prosegue l’ondata di calore nel cesenate – resa più critica dal fatto che si associa a concentrazioni di ozono sopra i limiti – che può comportare pericoli per le categorie più fragili. La Protezione Civile dell’Unione è pronta a fornire assistenza, sostegno e pronto intervento verso le categorie di cittadini a rischio.

sole

La rete dei servizi per le categorie a rischio

Occorre prestare particolare attenzione ad anziani soli e malati cronici.
Il piano di intervento che nasce dalla collaborazione dell’Ausl e dei Comuni dell’Unione Valle Savio con Enti, Istituzioni e Associazioni di Volontariato del territorio prevede fra le azioni principali l’intervento dei  Servizi Sociali.

Tenendo conto dei particolari rischi a cui possono andare incontro le persone più deboli, i Servizi Sociali dell’Unione Valle Savio, oltre a prevedere le consuete azioni d’intervento, si rendono disponibili a rispondere ad eventuali particolari necessità

caldo

legate al disagio bioclimatico segnalate da cittadini con fragilità, predisponendo servizi dedicati o progetti particolari.
Queste particolari esigenze vanno segnalate al numero 0547/356343-356349.

Cosa fare: le semplici regole già note

Per queste giornate la Protezione Civile raccomanda di seguire queste semplici regole ormai note:

non uscire nelle ore più calde, dalle 12 alle 18, soprattutto anziani, bambini molto piccoli, convalescenti o persone non autosufficienti; evitare quindi prolungate esposizioni al sole;  in casa proteggersi dal calore del sole con tende o persiane, mantenere il climatizzatore a 25-27 gradi: è bene non indirizzare il ventilatore direttamente sul corpo;  bere e mangiare molta frutta ed evitare bevande alcoliche e caffeina: in generale consumare pasti leggeri e  indossare abiti e cappelli leggeri di colore chiaro all’aperto, evitando le fibre sintetiche; se in casa c’è una persona ammalata, fare attenzione che non sia troppo coperta.

Related News

Comments are closed