Amazon, Salvini a sede di Piacenza

(Sesto Potere) – Castelsangiovanni (Piacenza) – 7 febbraio 2018 – Oggi pomeriggio, alle 14, il segretario della Lega e candidato premier Matteo Salvini ha visitato gli stabilimenti di Amazon ed ha incontrato i vertici del colosso dell’e-commerce a Castelsangiovanni (Piacenza). Poi, ha parlato con i lavoratori e una delegazione di sindacati , lavoratori ed Rsa.

salvini e sindacati in Amazon

Hanno partecipato alla visita anche  i candidati Armando Siri, Gianluca Vinci, Pietro Pisani, Elena Murelli e Gian Marco Centinaio (collegio Pavia). Inoltre, erano presenti all’uscita dai cancelli Amazon i consiglieri della Lega Nord di Piacenza Lorella Capucciati e Marco Montanari.

Salvini ha successivamente incontrato una delegazione sindacale guidata dal segretario regionale Ugl Terziario Pino De Rosa (Ugl) e Francesca Benedetti (Cisl).

“Si è concluso dopo quasi un’ora di colloquio l’incontro con l’on. Salvini. Abbiamo apprezzato la sua scelta di visitare il sito di Amazon e di parlare subito dopo con i sindacati, le Rsa ed i lavoratori. Sono state illustrate soprattutto le problematiche connesse soprattutto alle tematiche relative alla salute dei lavoratori ed all’organizzazione del lavoro, poco o per nulla attenta ai principi di equilibrio tra tempi di lavoro e tempi di vita. Vari e numerosi gli esempi portati dai lavoratori presenti”: afferma Pino De Rosa, affiancato oggi a Castelsangiovanni dalla segretaria regionale Ugl Emilia-Romagna Tullia Bevilacqua.

Salvini ha mostrato attenzione circa i problemi che emergono dalle maestranze,   ha   elogiato il coraggio dei lavoratori che hanno intrapreso l’azione sindacale in Amazon, ed ha chiesto di essere aggiornato su tutti gli sviluppi della situazione – in specie quella che riguarda la proposta del braccialetto elettronico in azienda – a cominciare dall’incontro previsto il prossimo 19 febbraio alla presenza del Prefetto, nel Palazzo del Governo di Piacenza.

“Riteniamo – ha aggiunto Pino De Rosa –  che questa di Amazon, sia una vertenza che debba essere ricompresa al centro del dibattito politico anche durante questa campagna elettorale, perché non è afferente alla sola realtà del colosso americano ma investe il delicato e complesso rapporto, che deve essere una volta per tutte definito, tra l’Italia e le Multinazionali, tra il lavoro ed il profitto che tende a sfuggire ai principi della funzione sociale che l’economia deve avere”.

Ugl terziario ha  infine  sottolineato l’importanza di coinvolgere l ’opinione pubblica, in quanto consumatori, in questa battaglia e pertanto ha ricordato l’iniziativa social della pagina facebook: https://www.facebook.com/Uglperilavoratori/

Related News

Comments are closed