Agroalimentare, prodotti tipici: Emilia Romagna, Veneto e Lombardia le prime regioni in Italia

(Sesto Potere) – Milano – 24 novembre 2017 –  Sono 34 i marchi collettivi in Lombardia (IGP e DOP), secondo un’elaborazione della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi sugli elenchi del ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali.

mappa prodotti tipici emilia-romagna

mappa prodotti tipici emilia-romagna

Le prime regioni in Italia  per tesori agroalimentari sul totale nazionale sono: Emilia Romagna (11%), Veneto (9,8%) e  Lombardia (9%).

Nella classifica per regione su 294 marchi collettivi (IGP, DOP e STG), prevalgono l’Emilia Romagna (11%), il Veneto (9,8%), la Lombardia e (9,2%), la Toscana (8,4%), la Sicilia (8,2%).

E crescono anche i marchi italiani depositati dalle imprese a tutela della produzione agroalimentare tipica dei territori tra i primi sei mesi del 2016 e del 2017, secondo una elaborazione della camera di commercio su dati UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi). Considerando che un marchio può essere presente in più classi, +12,6% in un anno, da 9.921 a 11.167.

La maggior parte riguarda prodotti di pasticceria e pane, farine, caffè e tè (28,7%), poi ci sono carni, frutta, verdura, latte (25%), vini e bevande alcoliche (24,5%), acque minerali e altre bevande (11,4%).

“L’identificazione di un prodotto e del suo legame con il territorio dal quale proviene è uno dei principali criteri di scelta del consumatore che chiede di essere informato e vuole trasparenza e qualità, per questo i marchi DOP e IGP rappresentano una indicazione importante sia per i produttori che per le famiglie. Potremmo dire che si tratta di uno strumento di democrazia alimentare” spiega Giovanni Benedetti, Direttore di Coldiretti Lombardia e componente della giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza e Lodi.

 

Related News

Comments are closed