Abusivismo commerciale, il sistema Cervia-lidi Ravennati preso a modello nazionale

(Sesto Potere) – Ravenna – 12 luglio 2018 – Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha diramato una circolare ai prefetti con le direttive per garantire la sicurezza nelle spiagge in questa stagione estiva.  Due le principali novità introdotte: la disponibilità di «qualche milione di euro» dal Fondo Unico Giustizia (Fug), «in corso di recupero», e il coinvolgimento diretto di sindaci e assessori che potranno anche pagare gli straordinari alle polizie locali per il pattugliamento delle spiagge.

controlli antiabusivismo in spiaggia

L’obiettivo è combattere l’abusivismo commerciale e l’abusivismo sanitario messo in atto da immigrati irregolari.

La circolare del Ministero dell’Interno, che fa seguito a quanto predisposto nel 2015 da Angelino Alfano, suggerisce come buona pratica il protocollo di intesa sottoscritto tra la Prefettura di Ravenna e i Sindaci dei Comuni rivieraschi, Cervia in primis,  con tutte le Associazioni di categoria per un’efficace lotta all’abusivismo commerciale, all’immigrazione clandestina e dei fenomeni delittuosi che su verificano sui litorali nel periodo estivo.

“La nostra funzione, da sempre, è quella di assicurare serenità e sicurezza agli ospiti ed ai bagnanti – ha commentato Antonio Capacchione, presidente del Sindacato Italiano Balneari della Confcommercio – . Continueremo a svolgere questo compito con la professionalità che ci contraddistingue e che ci deriva da oltre due secoli di attività”.

Intanto, il Sindacato Italiano Balneari ha inviato al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, la formale richiesta al Governo di rinunciare all’impugnativa davanti alla Corte Costituzionale e trasformare in nazionali le due leggi che la Regione Liguria ha emanato il 10 novembre 2017 (a tutela dei balneari liguri e contro la direttiva Bolkestein) vedendosele impugnare il 12 gennaio scorso dal precedente Governo a guida Pd dell’ex premier Gentiloni.

Related News

Comments are closed