A Rimini il nuovo patto tra editori e Comuni: le edicole diventeranno rete di servizi al cittadino

(Sesto Potere) – Rimini – 10 ottobre 2018 – Avvicinare i cittadini alla lettura dei giornali favorendo il rinnovamento del ruolo e della funzione delle edicole; rendere i punti vendita dei giornali dei “centri di servizio al cittadino” nei Comuni: sono questi gli obiettivi principali del Protocollo d’intesa tra gli editori italiani della Fieg (Federazione italiana Editori Giornali) e l’Anci (l’Associazione dei Comuni italiani). 

Giornali

E’ l’ennesima risposta alla crisi dell’editoria che ha colpito  il settore   negli ultimi dieci anni con un fortissima  perdita di oltre il 50% dei ricavi e   le edicole che da circa 38mila si sono ridotte di oltre il 25%.

Il 24 ottobre a Rimini, in occasione dell’Assemblea nazionale Anci, il presidente della Fieg, Andrea Riffeser Monti, il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, e il coordinatore delle Città metropolitane, Dario Nardella,

edicola

sindaco di Firenze, illustreranno le iniziative programmate e gli sviluppi dell’accordo.

In questo quadro è stata avviata una campagna a sostegno della raccolta di firme, promossa dall’Anci, per la presentazione di una legge di iniziativa popolare che prevede l’Educazione alla cittadinanza come materia autonoma nelle scuole.
Gli editori ritengono la legge di particolare rilievo per promuovere la conoscenza della Costituzione – e con essa il diritto di informare, di informarsi e di essere informati – e l’utilizzo dei giornali come indispensabile ausilio della nuova materia di insegnamento.

Related News

Comments are closed